Contaminazioni

COLOR CONSULTANT
UNA NUOVA
PROFESSIONE
NEL MONDO
DELL’ARTE E
DEL DESIGN

Contaminazioni

SCEGLIERE IL COLORE GIUSTO PER IL BENESSERE PSICOFISICO
  
Cosa si sa veramente dei colori? Si riesce realmente a percepire ogni sfumatura tra le differenti tonalità? Sei un Puffo Blu e Utah Sky o Sunburst e Spicy Orange? I pantoni sono innumerevoli, e spesso le molteplici gradazioni sfuggono a un occhio non esperto. Eppure esiste un consulente del colore che può aiutarti a scegliere i colori migliori per te e per il benessere del tuo spazio abitativo.
  
iacc_01  
Se l’architettura e il design ambientale, oggigiorno, sono chiamati ad essere sempre più “human centered”, ancora più rilevante diventa la personalità del consulente del colore, una figura professionale preparata per essere consapevole di quanto il colore sia ‘funzionale’. La scelta cromatica, soprattutto per un ambiente è di grande importanza: i colori, in quanto esperienze sensoriali, hanno un forte impatto sulla mente, sulle emozioni e sulle funzioni di tutto l’organismo, e interagiscono con altre esperienze sensoriali.
  
Studi recenti hanno, infatti, dimostrato che la nostra reazione al colore è totale: dal punto di vista psicologico e fisiologico. L’esposizione dell’organismo a una “iperstimolazione” cromatica può originare dei cambiamenti fisici: nel ritmo della respirazione, nella frequenza del polso, aumentare la tensione muscolare e causare reazioni psichiche di vario genere, in particolare lo stress. Ci sono colori che sostengono la respirazione (come l’arancio), che aiutano la concentrazione (come il giallo acceso), e colori che attenuano la percezione dei rumori (come l’indaco), ed ancora colori che aumentano il senso di calore ed eccitazione (come l’arancio-rosso).
  
iacc_02  
Presente in quattordici paesi, la IACC (International Association of Colour Consultant) è la più antica istituzione internazionale, fondata nel 1957 nei Paesi Bassi da 50 professionisti di diversi settori – dalla filosofia alle scienze naturali, dalla biologia alla medicina, dall’antropologia alla psicologia, dalla fisica alla teoria del colore, dal design all’ergonomia visiva, dall’architettura all’arte – e finalizzata alla diffusione della cultura progettuale del colore. La filosofia del centro si fonda su una formazione multidisciplinare che coniuga arte e scienza nella progettazione “sensibile” della luce e del colore.
  
iacc_03  
Massimo Caiazzo è il vicepresidente, oltre che essere direttore del Magazine Color Date, la cultura del colore, e da anni lavora come color consultant.
  
– Massimo come è organizzata la professione?
ll Color Consultant/Designer IACC applica la cultura progettuale del colore che filosoficamente si basa sull’interazione tra arte e scienza. Il professionista si astiene da opinioni esclusivamente soggettive, legate al gusto personale e prende le distanze da nozioni fisse e preconcette. È consapevole che il colore e la luce sono fattori determinanti nella progettazione.
  
– In particolare, in questi ultimi anni, carichi di stimoli e informazioni grazie a internet, cosa cerca e chiede il contesto sociale e culturale?
Negli ultimi anni si sta affermando un rinnovato interesse per il colore, non solo come argomento che si trova al crocevia tra scienza e arte, ma anche come preziosa risorsa per la valorizzazione ed il recupero del territorio in grado di apportare benefici concreti alla qualità della vita. I colori sono profondamente legati ai contesti geografici, storici, sociali e politici e il nostro tempo ci offre possibilità prima inimmaginabili.
  
– La nuova tecnologia ci viene in aiuto a rafforzare e fissare le gradazioni?
Lo sviluppo tecnologico ha profondamente influenzato la nostra cultura, sollecitando nuovi approcci al colore: oggi ci troviamo di fronte ad una moltiplicazione vertiginosa degli stimoli cromatici artificiali. I nostri computer ci consentono di visualizzare milioni di colori, altrettanti ne mettono a disposizione l’illuminazione Led e le vernici nano-tecnologiche che cambiano colore in base alla qualità e alla potenza della luce. Abbiamo possibilità teoricamente infinite che invece nella pratica sono limitate dalla capacità di discriminazione visiva dell’osservatore o dalla natura degli strumenti impiegati.
  
– Può farci qualche esempio sul significato dei colori?
In natura il colore va considerato, innanzitutto, come “informazione” con funzioni specifiche, quali il mimetismo e l’evidenza. I colori hanno la capacità di raccontare ogni aspetto della vita e sono un prezioso strumento per comprendere come la specie umana si sia evoluta adattandosi al territorio e alla cultura. I colori stimolano reazioni inconsce condivise da tutti gli esseri umani. Ad esempio nella segnaletica stradale e di orientamento delle stazioni, degli aeroporti, le diverse reazioni provocate da ciascun colore compongono il linguaggio universale più efficace per veicolare informazioni determinanti.
  
iacc_04  
Biografia
MASSIMO CAIAZZO Designer e Color Consultant.

Vicepresidente di IACC (International Association of Color Consultants) e direttore del Magazine Color Date, la cultura del colore. Dopo aver lavorato dal 1990 al 2006 nell’Atelier Mendini di Milano, dal 2003 al 2014 è stato titolare della cattedra di Cromatologia all’Accademia di Belle Ari di Verona e, a Milano. È stato, inoltre, docente di corsi sul “colore nella progettazione” alla NABA (Nuova Accademia di Belle Arti), alla Domus Academy e al Dipartimento di nuove tecnologie dell’Accademia di Brera, infine allo SPD (Scuola Politecnica di Design). Nel 2010 ha svolto a titolo gratuito una riqualificazione cromatica degli interni della chiesa di Santa Maria Maggiore a Mirabella Eclano (XI sec) in provincia di Avellino. Nella sua attività di Color Consultant, ha sviluppato studi cromatici in diversi settori industriali. Suoi lavori sono esposti nelle collezioni del “Museum für Kunst und Gewerbe” di Amburgo, del “Musée Les Arts Décoratifs” del Louvre di Parigi e del “Museum 4th Block of ecological art” di Kiev.


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE: CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SE NE ACCETTA L’UTILIZZO. SE VUOI SAPERNE DI PIÙ CLICCA QUI OK